FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Donnavventura: Lisbona, città di naviganti e conquistatori

Tra storia, arte e vita mondana

Lisbona è la capitale del Portogallo e riassume in se tutto il fascino di questo Paese di naviganti e conquistatori. Il mito narra che fu fondata da Ulisse, durante il viaggio di ritorno ad Itaca ma, fuor di leggenda, i resti fenici rinvenuti sotto la cattedrale di Sé, raccontano una storia più concreta ma non meno avvincente, che ha visto protagonisti illustri, dagli antichi romani agli arabi, sino ai grandi sovrani cristiani che, soprattutto fra il XV ed il XVII secolo, promossero numerosi viaggi di esplorazione, che permisero a Bartolomeo Diaz di doppiare il Capo di Buona Speranza e a Vasco Da Gama di raggiungere l'India nel 1497.

Donnavventura a Lisbona

Nel XVI secolo Lisbona ha raggiunto il suo massimo fulgore, diventando il centro del commercio europeo con l’Africa, l’India, l'Estremo Oriente e, successivamente, il Brasile. Questo fervore economico ha lasciato il segno anche da un punto di vista architettonico, è in questo periodo che si impone l'esuberante stile manuelino, detto anche tardo gotico portoghese, con cui sono realizzati due dei più importanti monumenti della citta: la Torre di Belem, eretta nel punto in cui Vasco de Gama salpò alla conquista dell’impero e il Monastero dos Jeronimos, dove riposano poeti, scrittori e grandi navigatori, fra i quali lo stesso Da Gama, al quale è intitolato anche uno dei due ponti che collegano le sponde del fiume Tago, sul quale si affaccia la città. Poco distante si trova il Monumento alle Scoperte che celebra i marinai che si sono avventurati verso nuove terre nell’era delle grandi esplorazioni d’oltreoceano. Sulla prua della caravella spicca Enrico il Navigatore seguito dagli eroi portoghesi delle scoperte: Alfonso V, l’immancabile e sempre osannato Vasco da Gama, Pedro Alvares Cabra, scopritore del Brasile, Ferdinando Magellano che circumnavigò il Pacifico nel 1520 e altri.

Il monumento si affaccia sul Tago e il pavimento della piazza alle sue spalle è decorato con un’imponente rosa dei venti realizzata in marmi policromi, con al centro le rotte dei navigatori portoghesi. Lisbona, come tutte le grandi città, ricche di storia e personalità, può essere vissuta in molti modi, passeggiando fra i suoi sfarzosi palazzi, visitando musei oppure scoprendo la sua vivace vita notturna, ma uno dei modi migliori per andare a scoprirne lo spirito e i quartieri che più la caratterizzano, è quella di prendere il tram. Il numero 28 è il tram storico per eccellenza, che si arrampica, si inerpica e passa tra vicoli strettissimi. Rimanendo comodamente seduti si vedono sfilare gli edifici più prestigiosi come la Chiesa di Santa Engracia con la sua maestosa cupola, uno dei simboli della città, o la Piazza del Municipio con la colonna denominata Pelouricho che simboleggia il potere giudiziario ed il Palazzo del Consiglio risalente al XIX secolo, sede del consiglio municipale di Lisbona.

Tra i quartieri più tradizionali e caratteristici merita una visita Lo Chiado, una zona tra il Barrio Alto e la Baixa che si sviluppa attorno alla sua piazza principale Largo do Chiado. In questa zona si riunivano gli intellettuali portoghesi della fine del XIX secolo e qui è nato anche il poeta Fernando Pessoa. Per godere di un panorama mozzafiato il miglior punto d’osservazione è dal Miradouro Senhora do Monte, dal quale si può abbracciare con uno sguardo l’intera città, ammirandola magari all’ora del tramonto la cui luce ne esalta ancor di più la superlativa bellezza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali